Su
Giu
Primo Piano

18 novembre: vieni "IN FARMACIA PER I BAMBINI"

CON LA FONDAZIONE FRANCESCA RAVA – NPH ITALIA ONLUS


I volontari della Fondazione impegnati al fianco dei farmacisti anche a Piacenza per raccogliere farmaci da banco e prodotti pediatrici che saranno donati a Case Famiglia e enti, tra cui la Caritas diocesana di Poiacenza-Bobbio, che aiutano i bambini in Italia e ad Haiti.

A Piacenza:

Farmacia Fiorani in Piazza Borgo, 40

Farmacia Del Corso Dr. Laneri, in Corso Vittorio Emanuele 64/66

Farmacia Ambrogi sullo Stradone Farnese, 48

 

e a Castel San Giovanni:

Farmacia Bozzi, in Corso Matteotti, 35/B

 

Scopri le altre farmacie aderenti in tutta Italia sul sito della Fondazione Francesca Rava


La Fondazione Francesca Rava – NPH Italia Onlus aiuta l’infanzia in condizioni di disagio in Italia e nel mondo e venerdì 18 novembre ricorderà l’importante anniversario della Giornata Mondiale dei Diritti dell’Infanzia (che come ogni anno ricorre il 20 novembre) con la quarta edizione di “In farmacia per i bambini”. Si tratta di un’iniziativa nazionale di sensibilizzazione sui diritti dei bambini e di raccolta di farmaci da banco, alimenti per l’infanzia e prodotti pediatrici, per portare aiuto concreto ai bambini che vivono una condizione di povertà sanitaria in Italia e in Haiti, paese colpito recentemente anche da un devastante uragano.


Oltre 1.800 volontari della Fondazione saranno presenti il 18 novembre in circa 1.300 farmacie aderenti in tutta Italia, per un’azione di responsabilità sociale di una grande squadra che include i farmacisti e i loro clienti, le aziende, le istituzioni e i media che inviteranno le persone a recarsi in farmacia e a ricordare la Giornata Mondiale dei diritti dell’infanzia. Al fianco della Fondazione Francesca Rava sono presenti Federfarma e Cosmofarma come partner istituzionali e KPMG, Mellin, Chicco, Lierac, EcoEridania e Chiesi che coinvolgeranno su tutto il territorio nazionale dipendenti e collaboratori in un’azione di volontariato d’impresa. Partecipano all’iniziativa anche Farmindustria e le Farmacie Comunali, rappresentate da Assofarm e Lloyds Farmacia Comunale, contribuisce anche la Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze. “Bambini e famiglie migranti o colpite dal terremoto, sono tanti e sempre di più i bambini in condizione di povertà sanitaria in Italia che vogliamo raggiungere con In farmacia per i bambini. Sono molto grata a Kpmg e a tutte le aziende amiche per questo grande lavoro di squadra che riunisce i farmacisti in prima linea con i loro clienti, i volontari, gli enti beneficiari, le Istituzioni Patrocinanti, i media, tutti insieme in un’azione comune di responsabilità sociale” afferma Mariavittoria Rava, presidente della Fondazione Francesca Rava – NPH Italia Onlus.


I BAMBINI BENEFICIARI. Secondo i dati Istat, nel 2015 la povertà assoluta ha coinvolto il 6,1% delle famiglie italiane e la povertà relativa il 10,4%. Le confezioni che saranno raccolte saranno donate a 270 enti (case famiglia, comunità mamma bambino, etc) che aiutano i bambini in povertà sanitaria in Italia e all’ospedale NPH Saint Damien di Haiti, unico pediatrico sull’isola, che assiste 80.000 bambini l’anno e centro dei soccorsi per l’emergenza uragano.


I PATROCINI. L’iniziativa ha ricevuto per il secondo anno consecutivo la Medaglia del Presidente della Repubblica, ha inoltre il Patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, delle Regioni Lombardia, Campania, Lazio, Liguria, Piemonte, Puglia, Toscana, Veneto, dei Comuni di Milano, Roma, Bologna, Firenze, Genova, Napoli, Reggio Emilia, Torino, Verona e di diverse altre città.


LA FONDAZIONE FRANCESCA RAVA – N.P.H. ITALIA ONLUS
La Fondazione Francesca Rava aiuta l’infanzia in condizioni di disagio e rappresenta in Italia N.P.H. – Nuestros Pequeños Hermanos (I nostri piccoli fratelli), organizzazione internazionale che da oltre 60 anni accoglie i bambini orfani e abbandonati nelle sue Case ed ospedali in 9 Paesi dell’America Latina.
Siamo particolarmente impegnati nella poverissima Haiti con l’Ospedale Pediatrico St. Damien che assiste 80.000 bambini l’anno, scuole di strada per 10.000 bambini, 2 centri per bambini disabili, 2 case orfanotrofio con 800 bambini, programmi di ricostruzione e di distribuzione di acqua e cibo.
In Italia siamo presenti con volontari per il primo soccorso sanitario ai migranti in particolare bambini e donne incinte sulle Navi della Marina Italiana nel Canale di Sicilia, portiamo aiuto a famiglie ed enti colpiti da povertà sanitaria con “In farmacia per i bambini”, lottiamo contro l’abbandono neonatale con “ninna ho”, primo progetto nazionale contro l’abbandono neonatale, con il patrocinio del Ministero della Salute e della SIN, promosso da Fondazione Francesca Rava e KPMG, interveniamo nelle emergenze come ad esempio il terremoto in Centro Italia, sensibilizziamo sull’istituto dell’affido familiare.